13 Maggio 2021

La partecipazione del discepolo di Cristo all’offerta (2 Corinzi 9:1-14)

La partecipazione del discepolo di Cristo all’offerta (2 Corinzi 9:1-14)

Predicazione espositiva del Pastore Emerito Fred Whitman su 2 Corinzi capitolo 9 versetti da 1 a 14. Registrata presso il Centro Evangelico Battista di Perugia il 9 Maggio 2021.

2 CORINZI 9 V1-14
“1 Quanto alla sovvenzione destinata ai santi, è superfluo che io ve ne scriva,
2 perché conosco la prontezza dell’animo vostro,
per la quale mi vanto di voi presso i Macedoni,
dicendo che l’Acaia è pronta fin dall’anno scorso;
e il vostro zelo ne ha stimolati moltissimi.
3 Ma ho mandato i fratelli affinché il nostro vantarci di voi
non abbia ad essere smentito a questo riguardo;
e affinché, come dicevo, siate pronti;
4 non vorrei che, venendo con me dei Macedoni e non vedendovi pronti,
noi (per non dire voi) abbiamo a vergognarci di questa nostra fiducia.
5 Perciò ho ritenuto necessario esortare i fratelli a venire da voi prima di me
e preparare la vostra già promessa offerta,
affinché essa sia pronta come offerta di generosità e non d’avarizia.
6 Ora dico questo: chi semina scarsamente mieterà altresì scarsamente;
e chi semina abbondantemente mieterà altresì abbondantemente.
7 Dia ciascuno come ha deliberato in cuor suo;
non di mala voglia, né per forza, perché Dio ama un donatore gioioso.
8 Dio è potente da far abbondare su di voi ogni grazia,
affinché, avendo sempre in ogni cosa tutto quel che vi è necessario,
abbondiate per ogni opera buona;
9 come sta scritto: «Egli ha profuso, egli ha dato ai poveri, la sua giustizia dura in eterno».
10 Colui che fornisce al seminatore la semenza e il pane da mangiare,
fornirà e moltiplicherà la semenza vostra e accrescerà i frutti della vostra giustizia.
11 Così, arricchiti in ogni cosa, potrete esercitare una larga generosità,
la quale produrrà rendimento di grazie a Dio per mezzo di noi.
12 Perché l’adempimento di questo servizio sacro non solo supplisce ai bisogni dei santi
ma più ancora produce abbondanza di ringraziamenti a Dio;
13 perché la prova pratica fornita da questa sovvenzione li porta a glorificare Dio
per l’ubbidienza con cui professate il vangelo di Cristo
e per la generosità della vostra comunione con loro e con tutti.
14 Essi pregano per voi, perché vi amano a causa della grazia sovrabbondante
che Dio vi ha concessa.”